Home   |    Rivenditori   |    Filosofia   |   

Tutte le news

Duevel Planets su FedeltÓ del Suono
08/06/2013

"Non si può non rimanere colpiti dalle proporzioni tanto ampie della scena sonora, che testimonia l’efficacia delle soluzioni scelte per rendere omnidirezionale l’emissione dei diffusori."

"Malgrado le dimesioni contenute di mobile e woofer le basse sono potenti e di estensione direi inattesa (...) La gamma media denota valide doti di chiarezza e introspezione (...) Chiarezza e pulizia sono le altre doti della gamma alta."

"La sensibilità sembra permettere di ricreare pressioni sonore di buon rilievo anche con amplificatori non particolarmente esuberanti."

"Nel complesso di tratta quindi di una riproduzione molto gradevole alla quale le caratteristiche di grande ampiezza del fronte sonoro conferiscono un motivo di interesse ancora maggiore."

Fedeltà del Suono Maggio 2013

Approfondimenti Duevel Planets   -   Intera recensione


 

Duevel Enterprise sul blog Nonsoloaudiofili
03/05/2013

Una meticolosa recensione dei diffusori omnidirezionali Duevel Eneterprise da parte di un autentico appassionato, Alfredo Di Pietro, sul suo blog Nonsoloaudiofili.
Dopo una introduzione sulla storia e sulle innovative idee del marchio Duevel, Di Pietro ci propone una scheda tecnica molto dettagliata delle Enterprise ed a seguire le sue impressioni d'ascolto.
Ne riporto di seguito alcune:

"Non ci metto molto a capire che le Enterprise sono dei diffusori che privilegiano la sostanza senza volere a tutti i costi cercare il pelo nell'uovo. Rispettano il feeling dell'ascolto dal vivo soprattutto per l'immagine molto naturale che restituiscono."

"La musicalità, intesa come capacità di rendere "melodioso" e piacevolmente scorrevole il tessuto musicale senza impaccio alcuno al suo procedere, qui è pienamente rispettata."

"L'estensione nella regione inferiore dello spettro di queste Duevel è davvero notevole se considerata in relazione alle dimensione del mobile e diametro del mid-woofer."

"L'omnidirezionale consente maggior libertà di posizionamento del diffusore in ambiente e l'ascoltatore non è costretto a rimanere in uno stringente sweet spot per l'ascolto ottimale. Ma gli atout non si fermano qui. Per la mia esperienza d'ascolto l'emissione a 360° ricrea più validamente il campo riverberato di una sala da concerto, il naturale decadimento delle frequenze medio-alte. La dinamica è valida, adeguata per un normale ambiente domestico anche di dimensioni medio grandi."

Approfondimenti Duevel Enterprise   -   Intera recensione



 

MSB DAC IV Platinum: recensione australiana
19/04/2013

Diffuso e apprezzato in tutto il mondo il DAC IV viene recensito questa volta in Australia dalla rivista più autorevole.
Di seguito alcuni stralci di una recensione molto interessante e particolareggiata il cui rimando trovate a fondo pagina:

"Il Platinum DAC IV (con la propria alimentazione Power Base) qui recensito costa poco più di 15.000 dollari ed offre prestazioni almeno pari, se non superiori, rispetto ad ogni DAC high-end che ho ascoltato, persino modelli venduti al doppio del prezzo e oltre."

"Ciò che mi ha veramente sbalordito durante le mie sessioni di ascolto è il modo di presentare il più piccolo dettaglio (...) non è avvertibile il benché minimo disordine attorno ed il rislutato finale appare nettamente più terso. Cercando di trovare una analogia visiva che meglio spieghi questo concetto, direi che è come leggere due identiche frasi scritte nero su bianco, ma in un caso l'inchiostro si presenta in rilievo rispetto alla superficie bianca. Entrambe le frasi sono chiaramente e facilmente visibili ma quella in rilievo ha un impatto superiore.
E' qualcosa che ad oggi non avevo ancora ascoltato da nessun componente audio... mai."

"Misure:
come si può vedere dai grafici, perfino nel peggiore dei casi il DAC IV risulta eccezionalmente buono, in molti casi migliore rispetto a qualsiasi altro DAC testato.
Concludendo devo dire che sono stato profondamente colpito dal livello incredibile delle performance raggiunte da questo DAC: rappresenta senza alcun dubbio e in verità lo stato dell'arte della conversione digitale-analogica."

Approfondimenti DAC IV   -   Intera recensione (inglese)

 

Duevel Planets recensione tedesca
01/04/2013

Perché le Planets piacciono tanto?
Ecco cosa ci dice nella sua recensione di Gennaio, una autorevole rivista tedesca:

"...in altre parole, senza sottovalutare gli aspetti tecnici di una simile realizzazione, Duevel sposta il focus della riproduzione sulla Musica.
Tenuto conto del prezzo di vendita così basso possiamo persino parlare di una singolarità nell'odierno panorama hiend."

"Fin da subito le Planets sorprendono soprattutto per il basso molto potente, direi quasi incredibile."

"Ho potuto sperimentare cosa significa "omnidirezionalità": completa libertà di movimento, del diffusore nello spazio d'ascolto e del mio punto di ascolto. Riesco comunque sempre a godere dell'intera gamma di frequenze."

"La grande forza delle Planets è comunque la capacità di ricreare nella stanza lo spazio catturato in fase di registrazione. Le si possono ascoltare per ore godendo dela loro risoluzione e tridimensionalità."

Approfondimenti Duevel Planets   -   Intera recensione (tedesco)
 

Amplificatore integrato VAC Sigma 160i su FdS
15/03/2013

"Certo che la vita, per i patiti dell’Alta Fedeltà che si vorranno dotare di una macchina così, sarà proprio facile. Non servirà altro che accenderlo, il Sigma 160i, per godere di una riproduzione musicale che induce a dimenticarsi dello strumento di riproduzione e a concentrarsi sulla Musica; come sempre io credo dovrebbe essere, ma come non sempre accade."

“La caldissima estate del 2012 è trascorsa senza che io pensassi, nemmeno per un momento, di sostituire questa macchina con un’altra, alla ricerca di una prestazione migliore: non ne ho mai sentito il bisogno e, dunque, non ne ho mai avuto la tentazione.”
“Mi sono goduto, invece, i miei ascolti, apprezzando ancora una volta quello che potrei definire “il punto di vista di V.A.C.”, che costruisce macchine con le quali ascoltare la Musica, gioirne, e basta.”

“Sono solidamente convinto, ancor più dopo avere provato questo apparecchio, che la V.A.C. appartenga all’élite planetaria dei costruttori di apparecchi ad Alta Fedeltà. I loro prodotti sono costruiti senza economie, ben rifiniti come manufatti di altissimo artigianato e splendidamente ben suonanti.”

"Il suo acquisto può rappresentare, è vero (soprattutto nella triste contingenza attuale) il sacrificio, e magari anche la pazzia, di una vita da audiofilo che tiene famiglia. E tuttavia questa eventualità rappresenterebbe pure, ci tengo a sottolinearlo, un acquisto avveduto e, in qualche modo, di assoluto buon senso."

Valerio Maria Bonavia su FdS di Febbraio 2013


Approfondimenti Sigma 160i   -   Intera recensione

 

Nuovo MSB Analog DAC su Audioreview
03/03/2013

L'ultima creazione MSB, il convertitore D/A Analog DAC, è recensito da Marco Benedetti su Audioreview.
Gli elogi per i prodotti di questa Marca sono diventati ormai talmente ricorrenti che sembrano scontati.
Vi invito a leggere tra le righe quanto in realtà questa elettronica abbia emozionato il recensore:

"Nei quasi due anni passati dalla prova dell’MSB Platinum DAC IV (Marzo 2011 AR230) nessuno di mia conoscenza si è avvicinato alle sue prestazioni; il problema semmai è che, pronto a provare un componente leggermente inferiore, mi sono trovato spiazzato, perché l'Analog DAC suona almeno uguale, se non meglio, del Platinum IV nella configurazione base provata all'epoca.
Succede infatti che nel frattempo MSB abbia sviluppato un nuovo clock, denominato "Femto Second Clock Technology", in grado di arrivare alla precisione di 140 femtosecondi.
Del resto non è da ieri che sono convinto che una delle chiavi del bel suono digitale sia la precisione del clock. Quello che dovrebbe essere preoccupante, semmai, è che sembra invariato anche il divario con tutti gli altri DAC in circolazione; MSB sembra proprio avere una marcia in più."

"È vero che nel digitale oltre una certa soglia di eccellenza le differenze fra gli apparecchi diventano quasi effimere; però, non c'è niente da fare, quando metto in gioco un DAC MSB il divario si allarga".

"Nel frattempo Fabrizio Montanucci mi dice nell'orecchio che anche al banco di misura l'Analog va bene almeno quanto il Platinum IV se non meglio.
Insomma, MSB ha evidentemente fatto nuovamente centro, rinforzando la sua posizione di campione incontrastato."

Approfondimenti MSB Analog DAC   -   Intera recensione


 

Duevel Enterprise su TNT Audio
21/01/2013

Lucio Cadeddu prova gli omnidirezionali Duevel Enterprise, ultimo progetto di Markus Duevel.
Confrontandoli con i più piccoli Planets da cui direttamente derivano, Cadeddu ne stigmatizza le caratteristiche in modo molto attento, argomentando pregi e difetti.
Riportiamo di seguito alcuni stralci:

"Il trucco dell'emissione omnidirezionale funziona a meraviglia anche con questi Enterprise.
Il suono non proviene dai diffusori ma da tutto lo spazio intorno ad essi e anche significativi spostamenti dalla giusta posizione d'ascolto non comportano grandi variazioni di equilibrio (...) non pensiate che il suono sia una sorta di nuvola indefinita della quale non si percepiscono bene i contorni! Il fronte sonoro è là, ben solido di fronte all'ascoltatore."

"Il volume maggiore a disposizione del woofer e le dimensioni stesse di questo hanno permesso agli Enterprise di esibire una performance molto simile a quella dei Planets, dal punto di vista dell'equilibrio timbrico, ma arricchita da una gamma bassa più piena e profonda, più sicura di sè, più da grande diffusore."

"Gli Enterprise condividono coi Planets una certa impostazione tendenzialmente eufonica, nonostante il tweeter a tromba il suono non è MAI affaticante, spigoloso o graffiante...a meno che non lo debba essere per forza. Ad esempio, una bella incisione di archi ("Le Quattro stagioni" di Vivaldi di Nicholas Chumachenco per l'etichetta Edelweiss) graffia sui suoni più strappati del violino solista, così come deve essere."

"Ancora una volta, la parola d'ordine sembra essere naturalezza: niente effetti speciali da diffusore high-end un po' schizzinoso, solo tanta, tanta musica riprodotta con garbo, precisione, calore, umanità."

"Il rapporto qualità/prezzo, purtroppo, non è lo stesso, strepitoso dei Planets. Certo, gli Enterprise suonano significativamente meglio, però sta alle esigenze dell'acquirente valutare se è disposto a pagare 1250€ in più per questa differenza."

Intera recensione su TNT Audio


 

VAC iQ system: un passo avanti della tecnologia al servizio della riproduzione audio
06/01/2013

Spesso ci chiediamo “ma quanta vera innovazione c’è in un nuovo apparecchio dedicato alla riproduzione audio?”.
La risposta quasi sempre è: “poca” perché, soprattutto per quanto riguarda elettroniche di amplificazione, molto è già stato studiato, scritto e realizzato.

Con iQ Intelligent Continuous Automatic Bias System oggi VAC sta scrivendo qualcosa di nuovo.

VAC spiega che, con questa tecnologia, le valvole di potenza avranno il bias calibrato in maniera sempre ottimale e, si badi bene, dinamica (ad ogni istante della riproduzione), qualsiasi sia il volume d’ascolto e quindi la potenza richiesta all’elettronica.


Il settaggio del bias (o di corrente di quiescenza iQ) di una valvola (o di un transistor) è tradizionalmente effettuato all’occorrenza in modo manuale o tramite automatismi elettronici.
Se la valvola (o ancor di più il transistor) fosse un elemento completamente stabile potremmo, dopo averlo calibrato una prima volta, dimenticarci di questo aspetto.
Sfortunatamente però tale parametro varia con il riscaldamento dell’elettronica, il voltaggio della linea elettrica, la temperatura dei trasformatori d’uscita, l’età dei componenti e la potenza di uscita.
La variazione del parametro iQ, anche solo del 2%, è chiaramente udibile.
Questo settaggio dovrebbe essere quindi tenuto sotto controllo in ogni istante in modo particolare nel momento di maggior criticità del sistema, cioè durante le richieste di grande potenza, nel quale, per quello che viene chiamato effetto di rettificazione, la non linearità di valvole e transistor genera i più ampi scostamenti di iQ dal valore nominale.

VAC, durante questi anni di progettazione, si è resa conto che non esiste un modo per predeterminare matematicamente come si comporterà il dato componente nella data situazione.
Per raggiungere lo scopo ha quindi adottato un approccio euristico arrivando a realizzare un sistema (VAC iQ system appunto) con il quale lo scostamento dell’iQ (corrente di quiescenza=bias) dal valore nominale resta all’interno dell’1%.

Con questa tecnologia si raggiungono diversi scopi:

  • fedeltà assoluta come mai prima,
  • nessuna necessità di intervento da parte dell’utente,
  • estrema durata nel tempo sia della componentistica interna dell’elettronica che delle valvole (o transistor),
  • possibilità di individuare valvole o transistor difettosi prima del loro collasso.

Ad oggi VAC ha messo a disposizione la sua tecnologia iQ sul finale di riferimento Statement 450 mono e 450S presentati dall’8 al 10 Gennaio al CES di Las Vegas , Venetian Towers suite 30-125 e 30-127.
Se passate da quelle parti fermatevi ad ascoltare VAC: partecipate alla storia nel momento in cui viene scritta!

Comunicato stampa VAC (inglese)

 

 

Trattamento acustico della sala d'ascolto: un caso
03/01/2013

Volevamo mostrarvi una delle nostre ultime realizzazioni in ambito di trattamento acustico della sala d'ascolto.
Come per ogni progetto di questo tipo si è partiti da uno studio teorico della risposta della sala per passare poi a misurazioni empiriche mediante microfono e strumenti di elaborazione, al fine di reperire gli elementi sufficienti per sviluppare un progetto.
E' stato quindi rilasciato al cliente un documento dettagliato delle caratteristiche della sala e dell’ambito di intervento (tipologia, caratteristiche, quantità e posizionameno dei materiali) spiegando nei particolari i lati buoni e meno buoni dell'ambiente d'ascolto, le finalità con le quali si è progettato il trattamento ed i risultati che avrebbe dovuto aspettarsi una volta ultimato il lavoro.

Per questo cliente abbiamo scelto un intervento che rispettasse, per quanto possibile, dei parametri di gradevolezza estetica senza comunque venir meno alle finalità che un trattamento deve perseguire.
La scelta dei prodotti da utilizzare è andata sul marchio Vicoustic.

Abbiamo supportato il cliente durante tutte le fasi di realizzazione constatando infine il buon esito del lavoro sia all’ascolto sia mediante nuove misurazioni in ambiente.

Il risultato in termini di prestazioni infatti ha ampiamente ripagato gli sforzi e soddisfatto le aspettative del committente, con un miglioramento complessivo del piacere d'ascolto che non avrebbe mai potuto raggiungere a prescindere dal budget che avesse voluto impiegare per cambiare i componenti attivi della catena audio.

Trattamento acustico: finalità


 

 

 

MSB Technology DAC IV Ŕ prodotto dell'anno per Stereophile
25/12/2012

L'MSB Technology DAC IV Diamond si è aggiudicato l'ambito riconoscimento di prodotto dell'anno 2012 della rivista Stereophile, una delle poche realtà internazionali di settore dove un premio di questo genere non è in vendita.

Come sottolinea Stereophile, gran parte della capacità di questa elettronica di produrre un suono così levigato e morbido deriva dall'utilizzo del nuovo clock Femto Galaxy con cui era equipaggiata l’elettronica in prova, il quale ha caratteristiche uniche nel panorama audio attuale ed è in grado di abbattere drasticamente il jitter insito nella riproduzione digitale.

Il risultato di questa nuova tecnologia MSB e del progetto consolidato di un DAC con moduli di conversione a discreti ed un filtro digitale custom è un suono che si percepisce dinamico, dettagliato, immediato e naturale come questi signori ad oggi non avevano ancora ascoltato.
 

 

MondoAudio - via Provinciale, 59/J 24060 Cenate Sopra (BG) // Tel. 035 561554 − Cell. 347 4067308 // Email: info@mondoaudio.it // P.IVA:. 03454700166
Copyright © MondoAudio. All Rights Reserved. Powered by netskin.net | Links