Home   |    Rivenditori   |    Filosofia   |   

Tutte le news

TopAudio 2009
12/09/2009

La prestigiosa rassegna che si svolgerà a Milano dal giorno 17 al 20 Settembre ci vedrà protagonisti presso la suite 128 al piano +1.
Durante i quattro giorni di esposizione si alterneranno i diffusori TIDAL e Genesis e le elettroniche Genesis e VAC.

La sorgente digitale sarà naturalmente MSB, i cavi NBS e gli stabilizzatori EMI Shakti.
Sistema di alimentazione per sorgenti digitali e relativi cavi di alimentazione SINE.

Vi aspettiamo con piacere presso:
Atahotel Quark - Via Lampedusa, 11 - Milano
Piano +1, sala 128

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MondoAudio distribuisce VAC
01/09/2009

Anche per noi, come per un attento audiofilo, la scelta delle elettroniche ha richiesto pazienza e cura.
La quantità e qualità dell’offerta in ambito amplificazione è decisamente varia e può ingenerare dubbi e perplessità sia per come è presentata sia per la effettiva resa operativa.
Come per la selezione della sorgente e dei diffusori abbiamo cercato un suono che avvicinasse all’evento “dal vivo”, che suscitasse emozione per naturalezza e vitalità.
Finalmente, in linea con questa filosofia, proponiamo agli audiofili italiani i prodotti VAC.

Nata nel 1990 in Florida (USA) con un profondo credo nella tecnologia valvolare, VAC annovera una produzione di successo suggellata negli anni 1995-1998 con la commessa di Marantz per la realizzazione delle repliche dei propri modelli Marantz Classic 7, 8b, 9 e Model 66.
Per dare un’idea del riscontro ottenuto da queste elettroniche basti dire che il Marantz Model 9 fu nel 1997 l’amplificatore hi-end in assoluto più venduto in Giappone.
Le capacità del fondatore e progettista Kevin Hayes hanno portato alla realizzazione di prodotti assolutamente straordinari per progetto, prestazioni e design, che in questi 20 anni hanno avuto largo riconoscimento di critica e pubblico.

Il suono non lascia nessun compromesso alla leziosità o alla filosofia ma entra nel cuore stesso della musica per riproporne la luminosità e l’essenza in modo da accendere i sensi di chi ascolta, da destarci da un piatto torpore e finalmente trovare il mesaggio celato nell’incisione e la vita nei nostri diffusori.
Cercando di dare una idea più chiara, riportiamo le impressioni di diversi recensori che sottolineano come queste macchine abbiano l’insolita capacità di utilizzare valvole “standard” facendole suonare come valvole “più importanti”, riproponendo le migliori caratteristiche di entrambe: il corpo e l’energia delle KT88 con la raffinatezza e l’ariosità delle 300B.

L’estetica curatissima per materiali e forme soddisfa anche i gusti più esigenti, con una capacità di stupire e appagare che si ritrova con grande difficoltà.
Un esempio per tutti lo danno i preamplificatori le cui finiture argento e lero laccato dei frontali accostate alle larghe manopole argento o dorate ed all’ampio logo VAC azzuro trasmettono un senso di forza ed eleganza degno dei migliori designer italiani.

Questa stessa cura è estesa al processo produttivo ed al servizio al cliente mediante continui test sulle apparecchiature prodotte per garantirne affidabilità e performances.

La produzione attuale annovera due finali valvolari da 100 e 150W per canale completamente bilanciati, configurabili in mono (con un raddoppio di potenza), due preamplificatori completamente bilanciati con zero feedback negativo, telecomandati, con ingressi linea e sezione fono con selettore del carico resistivo, un amplificatore integrato da 90W per canale.

MondoAudio sarà presente dal 17 al 20 Settembre al Top Audio 2009 con VAC e naturalmente con gli altri marchi distribuiti.
Saremo lieti di incontrarvi presso la sala 128 al piano +1.
 

6moons recensice le Genesis 7.1f
25/08/2009

"..una delle poche credibili alternative a diffusori veramente full-range senza prosciugare il conto in banca." 
E' una delle frasi più significative del recensore. Le Genesis 7.1f eccellono sotto diversi punti di vista e risultano essere un diffusore affascinante ed estremamente performante, per audiofili senza compromessi. Di seguito altre impressioni:

"Le Genesis 7.1f sono un raro animale con 5 trasduttori per canale che suonano in modo assolutamente omogeneo. Hanno una sola voce dall'alto in basso senza alcuna udibile discontinuità (e ci sono stato molto attento)."

"...la 7.1f offfe risoluzione senza fatica d'ascolto, durezza o eccessi. Risolve il più fine livello di dettaglio ma non lo propone mai in nessun modo eccessivo o sfacciato."

"...sembra non esserci nessuna perdita di risoluzione muovendosi in basso con la frequenza e passando dal tweeter al midrange in puro titanio. Questo offre la medesima velocità, precizione e capacità di restituzione dei dettagli del tweeter a nastro circolare."

"Non sono riuscito a cogliere nessuna discrepanza di emissione tra i drivers frontali e quello laterale. I woofers sono talmente ben integrati che la voce del diffusore rimane inalterata.

"...il posizionamento e l'ottimizzazione sono facili nella maggior parte degli ambienti, perfino in uno piccolo e difficile come il mio."

"... un soundstage superbo, largo e profondo, con un'immagine molto precisa senza essere chirurgica ed una estrema risoluzione"

Intera recensione di 6moons.com - Approfondimenti sulla Genesis G7.1f

 

David Chesky sceglie MSB Technology
10/08/2009

David Chesky, patron della famosa casa discografica, sceglie il Platinum DAC III da utilizzare all'interno del processo di lavorazione delle proprie realizzazioni. Al momento non sono previste ulteriori collaborazioni di marketing congiunto tra Chesky e MBS, ma anche David Chesky riconosce ed investe nello straordinario valore di questa elettronica e nella professionalità di MSB Technology.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

UltraAudio inserisce Genesis Reference 180 nei SELECT Components
01/07/2009

Recensione di UltraAudio sul finale Genesis GR180 che elegia le qualità del progetto e l'utilizzo dei moduli Hypex nella realizzazione di una Classe D sorprendente per trasparenza, dinamica, dettaglio e capacità di pilotaggio. L'amplificatore si guadagna il riconoscimento di "SELECT Component"
Ecco alcune considerazioni:

"Ammetto la mia frustrazione nel non aver riconosciuto il potenziale degli amplificatori in classe D, almeno fino a quando il Genesis Reference GR180 non ha fatto parte del mio sistema."

"...ad eccezione di (tre amplificazioni monoblocco dal costo da 2 a 6 volte tanto) non ho mai ascoltato un suono più naturale degli strumenti... questi sono facilmente distinguibili all'interno dell'orchestra, con una risoluzione sonora decisamente realistica... il basso si presenta pulito, forte e di impatto... le corde più gravi degli strumenti, nonchè le percussioni arrivano piene di vigore e chiarezza."

"Il livello di dettaglio è altrettanto impressionante. Capita spesso di ascoltare nuove cose all'interno di registrazioni molto note ed i diversi strumenti sono delineati nel modo migliore che io abbia mai ascoltato."

 

"Amo questo amplificatore. Mi è immediatamente piaciuto al primo ascolto. Ho desiderato stare con lui per tutto il tempo che  ho potuto e so che facilmente potrei condividere con lui le mie gioie per molto tempo."

Intera recensione di UltraAudio - Approfondimenti sul GR180

 

Come suonano le TIDAL Amea su Videohifi.com
11/06/2009

Quando il recensore è costretto a riconsiderare alcuni punti di vista su come fruire della riproduzione audio significa che è di fronte ad un oggetto realmente particolare. Domenico Pizzamglio sul n. 32 di Videohifi.com ci spiega quanto particolare.
Ecco alcune sue considerazioni:

TIDAL Amea"Se seguissi il solito schema delle mie recensioni, finirei con ripetere termini quali “naturale”, “conseguente”, “equilibrato”, “dinamico” ecc. Quel che appare evidente sin dal primo momento è che non ci si trova davanti ad un semplice diffusore di alto livello, anche costoso, ma soprattutto davanti a qualcosa che, messo in casa, obbliga a rivedere alcune posizioni.
Prima di tutto io avevo sempre sentito il suono degli altoparlanti ceramici come “leggero”, a volte impalpabile (...) con queste Amea di leggero ed etereo non c’è nulla. La pressoché totale mancanza di evidenti colorazioni (questa la sensazione che colpisce immediatamente), la notevole capacità dinamica sia macro che ancor più micro, la capacità, attraverso una ricostruzione dinamica attenta, di poter anche riproporre una immagine molto valida, sono caratteristiche evidenti.

Le Amea suonano con facilità, con una dinamica conseguente, senza apparenti sforzi. Veramente bella la voce umana, con una sensazione di corpo inaspettata da un sistema di dimensioni tutto sommato ridotte.

Le 6 Introduttioni Teatrali di Locatelli, su Fonè. La registrazione non è stata effettuata in un normale teatro, ma nel foyer di quel teatro, luogo ovviamente riverberante. I riverberi sono tutti percepibili, la sensazione di spazio è notevole, la qualità del timbro degli archi è alta ed anche nella gamma bassa vengono delineati dei violoncelli di grande qualità, con la leggera coda che quell’ambiente ingenera. I violini, anche se certo non suonano “chiusi”, non giungono mai alla fatica d’ascolto e la voglia di alzare il volume cresce sino a che le Amea avvertono con piccole compressioni e indurimenti che siamo arrivati verso il limite delle loro possibilità (molto alto, invero e difficilmente sopportabile per il vicinato).

Per valutare la profondità della scena ho utilizzato una registrazione effettuata dal vivo alla Fenice di Venezia, con due soli microfoni, nella quale è compreso, tra gli altri brani, il terzo movimento della Patetica di Tchaikoski: gli strumenti sono ben dislocati nei vari piani sonori, senza eccessi di sorta e con una sensazione di “giusto”, “corretto”; belli i fiati, di rara naturalezza nella registrazione e ben restituiti dalle Amea.

Non mi era quasi mai capitato di ascoltare da un mini/midi diffusore una così rara capacità di non creare nessuna benché minima forma di confusione, di compressione (...) il timbro degli strumenti pare realmente dipendere dalla qualità della registrazione e varia in modo molto evidente al variare del disco (...) è sicuro che in presenza di una registrazione valida, si continuerà ad aumentare il volume, mai sazi di un suono definito, mai neppure minimamente eufonico che porta a farsi circondare di musica, almeno sino a che non sopraggiungono i limiti di sopportazione – piuttosto elevati, invero - del mid-woofer.
Questo temo sarà lo scotto che pagheranno gli ascolti affrettati delle Amea.
Appariranno dei diffusori affascinanti, manco tanto grandi e con una risposta in frequenza che vira verso l’alto.
In realtà no (...) un ascolto prolungato in ambiente è necessario per capire cosa in realtà sappiano offrire.

Credo che chiunque cerchi un diffusore di queste dimensioni ed abbia un budget sufficiente (oltre ad un impianto acconcio; con quste Tidal non si può scherzare), possa senz’altro mettere in lista l’ascolto di queste Amea.
Se si è alla ricerca di un mini “top”, direi che la rosa dei papabili è da considerarsi ulteriormente accresciuta con l’aggiunta di queste Amea.
E’ molto probabile che, una volta che le Amea saranno giunte in casa, vi venga voglia di ripassarvi l’intera discoteca per vedere … “l’effetto che fa”.

Per L'intera recensione sul n.32 di Videohifi.com.
Tecnologia TIDAL - Diffusori da stand TIDAL Amea

 

Recensione MSB Platinum DAC III Signature su EcoutezVoir Magazine
03/06/2009

"La vera forza del Platinum DAC III Signature è l’omogeneità delle sue performances. E’ l’encomiabile equilibrio di cui dà prova in ogni circostanza che ne fanno un interprete a volte nascosto ma terribilmente efficace della musica. Durante le settimane della sua permanenza in sala, non ho mai smesso di farmi sorprendere dal semplice piacere di farmi cullare dalla melodia, riscoprendo i miei dischi dall’inizio alla fine piuttosto che restare concentrato sull’analisi di un passaggio. E’ il più bel complimento che io gli possa fare, poichè quando per lavoro si è abituati a sessioni d’ascolto quotidiane di più ore, occorre che l’apparecchio sia veramente eccezionale per lasciarsi andare senza pensieri assaporando la musica."

"Un altro ambito in cui l’MSB afferma una superiorità insolente è quello della dinamica. Sull’intero spettro, fino agli estremi della banda passante, l’MSB di mostra una propensione entusiasmante per la risoluzione e la microdinamica."

"Le sue superlative capacità in termini di immagine stereo e fluidità di banda passante si mettono al servizio dell restituzione di una musicalità veramente rara al fine di avvicinarsi chiaramente all’ascolto di un supporto analogico senza privarsi della precisione del digitale."

Sono solo alcuni stralci della stupenda recensione dell'MSB Platinum DAC III Signature della rivista EcoutezVoir Magazine di Parigi.

 


Per ulteriori approfondimenti sulla tecnologia MSB cliccate qui.
Per una presentazione del Platinum DAC III cliccate qui.

 


 

Upsampler a 384 KHz sui Platinum DAC III di MSB
03/06/2009

MSB Technology ha annunciato l'uscita del modulo Signature 384 Upsampler in grado di operare un upsampling fino a 384KHz sui segnali digitali in ingresso.
Tale modulo, installabile come opzione sui propri Platinum DAC III (già recensito sulle pagine di Fedeltà del Suono), è ad oggi il primo con tale capacità sul mercato mondiale dell’hi-end.

Il Signature 384 Upsampler è il frutto di anni di progettazione e sperimentazione che hanno portato i progettisti MSB a realizzare qualcosa che andava oltre anche le iniziali aspettative. Tramite questo nuovo modulo di upsampling (attivabile da utente mediante un controllo frontale al DAC III) i segnali digitali in ingresso (dal PCM 44.1 KHz dei CD ai 192 KHz dei DVD-A) possono beneficiare di un upsampling fino a 384KHz con evidenti miglioramenti in termini di trasparenza e naturalezza in primo luogo della gamma media. 

Il modulo è fornito inoltre di porta di ingresso USB in grado di ricevere musica liquida dal vostro PC. Gli sforzi di MBS si sono concentrati segnatamente sull’isolamento di tale ingresso e sulla soppressione del jitter proveniente dal PC.
Il risultato è un ingresso con prestazioni del tutto paragonabili in termini elettrici al resto degli ingessi SP/DIF del DAC III ma con la versatilità di uno strumento proveniente dal mondo Internet e PC.

Per ulteriori informazioni circa il Signature 384 Upsampler cliccate qui.

 

NovitÓ Genesis 7.1f diffusore da pavimento
28/04/2009

MondoAudio è lieta di presentare agli audiofili italiani la nuova nata in casa Genesis. 
Utilizzando tecnologia ed esperienza derivata dalla realizzazione delle grandi ammiraglie (modelli G1.2 e G2.2) che ripropongono, debitamente sviluppate negli anni, le intuizioni dei progettisti (Arnie Nudell) della gloriosa Infinity, Genesis ha realizzato la G7.1f, un diffusore da pavimento a 3 vie con sistema servocontrollato della gamma bassa, 2 midwoofers in titanio per la gamma media e tweeters a nastro circolare per la gamma alta.

I volumi sono debitamente contenuti, le linee eleganti e la configurazione ottimizzata per ottenere un diffusore che incarni appieno la filosofia di fedeltà assoluta della casa statunitense e che si adatti agli ambienti domestici europei.

La prima impressione che si ha ascltando il diffusore è di stupore.
Ci si interroga come da ingombri così contenuti possa uscire un suono tanto vigoroso in basso (22Hz accreditati ed indistorti) e così veloce e dolce in alto (36KHz con il tweeter a nastro circolare), il tutto opportunamente gestito da un crossover di nuova concezione e dall’esperienza di anni di lavoro.

Le considerazioni che seguono riguardano poi la capacità di rendere vivo e tremendamente reale l’evento musicale con la riproduzione di un soundstage e di una timbrica strumentale del tutto coinvolgente.

Per ulteriori approfondimenti e immagini vi rimandiamo al sito Internet cliccando sul seguente link: Genesis 7.1f
Invitiamo gli audiofili interessati ad una prova d’ascolto presso il nostro showroom in Dalmine (BG).
 

Stereo Times (USA) recensisce le TIDAL Contriva
14/04/2009

Michael Write, recensore veterano di  Stereo Times, resta realmente colpito da come si esprimono questi diffusori. In queste sue impressioni si deduce la difficoltà di razionalizzare delle sensazioni nuove e profondamente sentite:

"Potrei cercare di descrivervi l'aspetto delle Contriva, ma sarebbe un esercizio inutile. Molti aggettivi che userei sarebbero già stati usati e suonerebbero ripetitivi, una sorta di cliché. Posso dirvi in confidenza che non ho mai incotrato un diffusore meglio costruito prima dell'ingresso delle Contriva nella mia sala d'ascolto".
"Come tutti sanno la qualità costruttiva e la bellezza non sempre si accompagnano a delle performance dello stesso livello... Sono felice di dirvi che nel caso delle Contriva la somma delle due cose è ampiamente sorpassata dall'abilità dei diffusori di riprodurre musica. Ho avuto un po' di difficoltà a scrivere questo articolo perchè le Contriva mi hanno obbligato a riconsiderare come ascoltare musica e cosa mi devo ragionevolmente aspettare da dei diffusori"
"Frasi come "ariosità in gamma alta", "presenza delle medie" e performance in gamma bassa", suonano mondane rapportate a ciò che realmente succede. La tonalità strumentale ed il timbro mi arrivano realmente convincenti come mi aspetterei di ascoltare quando sono al Chicago’s Jazz Showcase o nella hall della Chicago Symphony Orchestra."

Queste sono solo alcune delle considerazioni di Mr. Write. Per leggere
l'intera recensione cliccate qui.
Per ulteriori informazioni sulle
TIDAL Contriva cliccate qui.

 

MondoAudio - via Provinciale, 59/J 24060 Cenate Sopra (BG) // Tel. 035 561554 − Cell. 347 4067308 // Email: info@mondoaudio.it // P.IVA:. 03454700166
Copyright © MondoAudio. All Rights Reserved. Powered by netskin.net | Links